FINO AL 28 FEBBRAIO SCONTO DEL 10% SULLE TUE FOTO STAMPATE! USA IL CODICE PROMO: DIECI-2021

Come scegliere la carta

Se non hai mai stampato in un laboratorio Fine Art è possibile che tu ti senta un po' spaesato dietro tutti questi nomi e tipi di carte che trovi qui disponibili. E' comprensibile.

Il mondo delle carte sulle quali si può stampare una foto è veramente sterminato e questa mini guida ti aiuterà a scegliere quella più adatta al tipo di foto che vuoi stampare.

Carta Fotografica lucida

Normalmente nei laboratori commerciali, online o locali, c'è una scelta di carta molto limitata. Solitamente, ti appioppano quella lucida, che è estremamente lucida. Ecco, quello è il parametro che tanti conoscono come "carta fotografica": la carta lucidissima. Sappi che io generalmente NON stampo su quel tipo di carta, per diversi motivi. Primo fra tutti: perché è una finitura che risente troppo dei riflessi di luce quando viene appesa. Secondo, perché appena la tocchi lasci le impronte digitali sulla stampa. Se vuoi una finitura lucida, qualcosa di meglio si può fare. Continua a leggere.

Carta fotografica satinata

Si tratta di una carta semi-lucida. Conserva in gran parte le caratteristiche di brillantezza dei colori e dei neri di una carta lucida ma risente molto meno dei riflessi e delle "ditate" perché la sua finitura superficiale è fatta di puntini finissimi. E' la carta più usata dai professionisti e, nel dubbio, scegliendo questa carta non si sbaglia. La consiglio quando vuoi una foto stampata bene con l'effetto di una foto classica e non ti interessa spendere di più per avere un effetto diverso come una finitura opaca o una carta più pregiata come la Fine Art.
Disponibili con finitura satinata: Hahnemühle Photo Luster ed Epson Premium Photo Luster.

Carta fotografica opaca

La superficie di questa carta può essere paragonata a quella di un cartoncino da disegno: liscio e opaco. L'effetto visivo e tattile è molto simile al Fine Art pur essendo, come classificazione, una carta fotografica. E' il supporto adatto per chi si avvicina al mondo della stampa Fine Art "entry level" e la consiglio per chi vuole una stampa elegante e diversa dal solito pur mantenendo un occhio alla spesa.
Disponibile con finitura opaca: Hahnemühle Photo Matt Fibre.

Carta Fine Art lucida

Qui entriamo nell'ambito delle carte di altissimo livello: base 100% cotone e caratteristiche di conservazione nel tempo "da museo". La finitura lucida, in realtà semi-lucida, è ideale per valorizzare foto dai colori accesi e vibranti o bianchi e neri di grande profondità e contrasto. Supporto consigliato per realizzare una stampa da esporre in ambienti moderni, luminosi e raffinati. 
Disponibile con finitura lucida: Hahnemühle Photo Rag Baryta.

Carta Fine Art opaca

Come per la finitura lucida, anche qui si parla di un supporto artistico di grande pregio e bellezza visiva, composto al 100% in fibra di cotone e con caratteristiche di conservazione nel tempo "da museo".
La carta Fine Art con finitura opaca si divide in liscia (Smooth) e tramata (Textured), che risulta ruvida al tatto e più simile a un cartoncino pittorico. Solitamente per le opere fotografiche si utilizza la finitura liscia ma nulla vieta di osare con il supporto textured.
Decisamente elegante e raffinata, la Fine Art opaca si distingue per il classico effetto "acquerello" ed è particolarmente adatta a foto dai colori tenui e neri poco contrastati. Si adatta perfettamente ad essere esposta in ambienti sia classici che moderni come lo scandinavo, shabby e industrial.
Disponibili con finitura opaca: Hahnemühle Photo Rag 308 (Smooth), Hahnemühle William Turner (textured).
Alternativa più economica, con effetto simile: Hahnemühle Photo Matt Fibre (vedi carta fotografica opaca).